Le Produzioni - Pitoti
Pitoti (omini-pupazzi)

è il termine dialettale che la gente della Val Camonica utilizza per identificare le figure antropomorfe scolpite in bassorilievo sulle rocce millenarie presenti nel proprio territorio, raccolte in uno dei più estesi siti archeologici mondiali.
Queste tracce, pur cronologicamente così distanti e imperscrutabili nel loro significato, ci hanno fatto sentire il desiderio, forse il bisogno di lasciare in qualche modo le nostre impronte in questo presente, governato dalla scelta di rimuovere le proprie radici forse nell'illusione di fuggire più velocemente dai significati più profondi della nostra esistenza.
Impronte musicali, CORALI, cercate nelle nostre e altrui tradizioni; che cantano le piccole storie ed anche la grande storia, che raccontano delle nostre emozioni, aspirazioni, nostalgie.
╚ musica fatta di frammenti locali e globali, che a volte si intersecano, altre si evitano, spesso incongruenti, ma che convivono nel segno di un sottile equilibrio, che è forse il destino stesso della musica.
E' stato un percorso faticoso da molti punti di vista, ma l'abbiamo affrontato con l'arma dell'ironia e con l'intento di percorrere in profondità lo spessore della materia sonora dei brani per come si prospettavano.
I canti tradizionali spesso eseguiti in origine da gente comune, a volte con voci spiegate e virili, altre volte con voci fievoli ed incerte, ci danno l'idea di energia e contemporaneamente di una percezione del mondo diversa ed antica che non vogliamo perdere definitivamente.
Questi canti, passati attraverso processi di trasmissione orale e collettiva, hanno la proprietà di avvicinare tra loro persone e mondi.
Vorremmo che anche le nostre composizioni, che abbiamo voluto inserire in questo solco, raccogliessero questa importante eredità e contemporaneamente mantenessero quella leggerezza che sentiamo spesso svanire, in questo mondo impegnato nella trasformazione del vecchio nel nuovo, in mutazioni non ancora ultimate e già riesplose in altre alterazioni, dove ai nuovi saperi si contrappongono nuove esclusioni.


DEDICATO A ISA



MOTIVAZIONI

Produrre... per produrre!
In sintesi (molto in sintesi!) è la motivazione che ci ha convinto ad andare avanti sulla strada delle produzioni musicali; la volontà di proseguire rappresenta infatti il risultato di una riflessione sulle motivazioni della scelta. Pitoti è la seconda opera del CorOrchestra Cantarchevai. La prima (Nadàl) è una produzione Amandla (toh, che caso! ) questo vuol dire che la compenetrazione tra Amandla e CorOrchestra Cantarchevai continua a dare i suoi frutti; la voglia di affermare la diversità come valore e come ricchezza è un dato comune ad entrambe.
Tuttavia, ciò di cui ci preme parlare sono le finalità che ci si è posti, destinando una quota del ricavato della vendita di questo CD (di fatto tutti gli utili) agli amici peruviani di Minka (Lima).
L'Idea che si vorrebbe realizzare con i 2,5 Euro raccolti per ogni CD venduto è la co-produzione di un testo dedicato a uno del tanti gruppi di artigiani con cui Minka si rapporta. Norma e Cecilia (fondatrici di Minka) prima di avviare un progetto in una determinata zona del loro paese, antepongono un periodo di convivenza con la popolazione del luogo, svolgendo un lavoro certosino di raccolta di informazioni sulle tradizioni, la storia, gli usi, i costumi e sulle condizioni ambientali (flora, fauna, clima, orografia. comunicazioni, territorio ecc.), e corredando il tutto con abbondante documentazione. Minka ha sviluppato nel tempo una conoscenza molto approfondita di varie zone del Perù, accumulando moltissimo materiale, pronto per essere pubblicato; il problema è che non dispone dei fondi necessari per stamparlo. Nel nostro piccolo abbiamo pensato che sarebbe bellissimo creare un testo bi-lingue (italiano - spagnolo) che risponda a due esigenze; da un lato aiutare Minka nell'opera di promozione dei saperi e della cultura di cui gli artigiani-produttori sono depositari; dall'altro lato favorire la diffusione di informazioni inerenti gli artefici dei manufatti che si trovano sugli scaffali delle Botteghe del Mondo. In particolare, tra le varie possibilità, abbiamo scelto di dedicare questo CD alle comunità di Juliaca (nei pressi di Puno, vicino al lago Titicaca), che qualcuno di noi ha avuto la fortuna di visitare. Il libro che si andrà a produrre (speriamo presto!) presenterà il mondo di questi valenti tessitori, depositari di elementi della cultura precolombiana ed eredi della saggezza e dell'arte acquisita dai loro antenati. Se poi le vendite del CD dovessero superare le nostre previsioni (magari!)..., beh, come dicevamo, Minka ha parecchio materiale in attesa di essere pubblicato!
Concludendo, l'obiettivo generale di un CD come questo è di intrecciare produzioni culturali, che rappresentino momenti di conoscenza, interscambio ed ascolto reciproco con i nostri partner in altri luoghi del mondo. A voi, per ora, buon ascolto; prossimamente, buona lettura.

Cooperativa Sociale Amandla


Chi sono e che cosa fanno:

MINKA (parola della lingua Ouechua che significa lavorare uniti per il bene di tutti): membro fondatore di IFAT, è una organizzazione senza fini di lucro, con una notevole esperienza acquisita sul campo. Il suo scopo è promuovere il miglioramento delle condizioni di vita nelle comunità native e contadine, attraverso la valorizzazione delle capacità produttive con programmi di assistenza tecnica (soprattutto nei settori della produzione, educazione, organizzazione e salute); uno degli obbiettivi principali è assicurare prezzi giusti nelle transazioni economiche. Opera nel rispetto delle culture native perseguendo l'accrescimento dell'auto stima con particolare attenzione all'identità culturale. Nelle Ande i valori di solidarietà e reciprocità sono comuni e hanno permesso la sopravvivenza dei popoli e delle culture all'oblio dei governi, al razzismo e alla segregazione. Dal 1976. MINKA sta appoggiando più di 100 gruppi di artigiani
che rappresentano circa 10.000 produttori in tutto il paese. Tre quarti di questi sotto donne che lottano contro la povertà in organizzazioni autogestite.
E-mail: minkaqhatu@amauta.rcp.net.pe

Cooperatlva Sociale AMANDLA: fondata nel 1994, si occupa di commercio equo e solidale ed è socia del Consorzioi CTM-Altromercato, gestisce due Botteghe del Mondo a Bergamo, all'interno delle quali si vendono prodotti Equo-Solidali provenienti dalle zone più povere del pianeta, oltre a CD, libri, riviste, prodotti di cooperative sociali, materiale informativo, ecc.. Promuove iniziative culturali che hanno come finalità la diffusione del "Fair Trade" e la formazione di una coscienza critica riguardo alle diseguaglianze nel mondo.
Sito Internet: www.amandla.it - E-mail: info@amandla.it

Consorzio CTM-Altromercato: ente senza fini di lucro, consorzio di Botteghe del Mondo importa prodotti del commercio equo e solidale da gruppi e organizzazioni di produttori del sud del mondo (con i quali intrattiene rapporti che vanno ben al di là di quello economico); sviluppa progetti, finanzia e prefinanzia i produttori, promuove iniziative culturali e commerciali a vari livelli e molte altre cose ancora.
Sito internet: www.altromercato.it - E-mail: ctmbz@altromercato.it


CONTENUTO

Il CD include alcuni brani a cappella mentre altri sono eseguiti con l'accompagnamento strumentale.

I BRANI :

1. Dolce amore
    Testo e musica: Oliviero Biella

 
2. Pitoti
    Testo e musica: Oliviero Biella

    
3. Pivata
    Musica: Oliviero Biella

 
4. Fa ninì fa p÷r un sonno/
    Din don delelon

    (Tradizionale - Dossena/Bergamo)

 
5. Madid
    Testo e musica: Oliviero Biella

  
6. Ci vuol flessibilità
    Testo e musica: Oliviero Biella

    
7. Facce nere
    Testo e musica: Alfonso di Sirio

   
8. E'l mé murùs
    (Tradizionale - Bondo di Colzate/Bergamo)

 
9. E vi dò la buonasera
    (Tradizionale - Zorzone/Bergamo)

 
10. Un bel mattino
    Musica: Oliviero Biella

 
11. Bandido en este mundo
    Testo: Oliviero Biella - Luigi Basurini
    Musica: Oliviero Biella


  
12. Rosastela
    (Tradizionale - Lombardia)

 


COME REPERIRLO

Il CD è reperibile in molte delle "Botteghe del Mondo" presenti in quasi tutte le città d'Italia (vedere "www.altromercato.it" )
Diversamente potrete richiederlo al coro stesso tramite la nostra e-mail indicando i vostri riferimenti postali, oppure con una telefonata o un fax ad uno dei riferimenti alle pagine precedenti.